Alla scoperta dell’anima di Venezia

Inizio questo articolo con una domanda, hai mai pensato di andare alla scoperta dell’anima di Venezia, una delle città più splendide del Veneto?

Ciò che mi impegno a fare con SmartVeneto è il cercare di trasmetterti il mio amore per la mia Regione Veneto che non smette mai di stupirmi.

In questo articolo ti parlerò dell’esperienza che ho vissuto con Alessandro, tour Leader veneziano che mi ha dato tantissimo sotto questo punto di vista.

Alessandro Trabucco
Alessandro Trabucco

Alessandro è una persona eccezionale, un veneziano doc energico, carismatico e coinvolgente.

Grazie a lui ho avuto la possibilità di andare alla scoperta di una Venezia autentica e ora ti porterò con me.

Il mio consiglio è di vivere di persona queste esperienze che ti racconto perché meritano davvero, per farlo ti basterà contattare Alessandro per capire quale esperienza fa al caso tuo.

Alla scoperta dell’anima di Venezia a partire dal suo mercato.

Uno dei luoghi dove conoscere l’anima della città di Venezia è il suo mercato di Rialto che si trova nel punto più antico della città.

Il mercato è il luogo di ritrovo di tutti i veneziani dove potrai scoprire le specialità tipiche locali.

I bovoeti o lumachine di terra
I bovoeti o lumachine di terra
Le tegoline dell'Isola di Sant'Erasmo
Le tegoline dell’Isola di Sant’Erasmo

Io adoro il mercato, è un luogo dove mi sento proprio a casa, capita anche a te? Scrivilo nei commenti.

Il mercato di Rialto ha una storia incredibile pensa che quello che noi possiamo vedere oggi è lì dal 1514.

In realtà la nascita del mercato di Rialto è avvenuta nel 1322 ma era organizzato diversamente, successivamente nel 1459 subì il primo cambiamento e quando il 10/01/1514 subì un incendio diventò quello che possiamo vedere oggi.

Oltre al mercato in sé molto interessante è tutta l’area che lo circonda e che si basa proprio sul mercato stesso come:

  • Le Fabbriche Nuove, realizzate tra il 1554 e il 1559 con un progetto dell’architetto Jacopo Sansovino. Al suo interno operavano i magistrati veneziani che controllavano il commercio del mercato di Rialto, oggi all’interno delle Fabbriche Nuove si trova il tribunale.
  • Altro luogo che mi ha permesso di conoscere Alessandro è Campo San Giacometo. Questo luogo prende il nome dalla Chiesa di San Giacomo, l’edificio più antico di Venezia. In quest’area i colpevoli di vari reati quando arrivavano da piazza San Marco alla statua del gobbo dovevano inchinarsi umilmente e dopo molte frustate venivano rimandati indietro e se condannati alla pena capitale venivano giustiziati tra le colonne di Marco e Todaro nella piazzetta.
  • Altro luogo interessante è la Pescheria o il mercato del Pesce. A Venezia la pesca è considerata una vera e propria arte dal 1227 quando veniva controllata da dei magistrati tant’è che oggi esiste ancora il marmo in cui erano incise le misure che dovevano essere rispettare nella vendita del pesce fresco. Lo avevi mai notato?

Alla scoperta dell’anima di Venezia nelle Botteghe dei Mascareri

Altro luogo dove conoscere l’anima di Venezia sono le botteghe dei mascareri.

In questi luoghi ha origine uno dei simboli della città in tutto il mondo: la maschera veneziana.

Sicuramente partecipare ad una visita all’interno di una bottega di mascerari è un’esperienza da fare dato che si tratta di uno dei mestieri più antichi di Venezia.

Se vuoi conoscere l’anima della città di Venezia, ti consiglio di andarci.

La vera magia è partecipare ad un laboratorio dove realizzare la tua maschera, un’esperienza da fare almeno una volta nella vita.

Ci sono diverse botteghe di mascareri quelle che ti voglio menzionare io e che ho avuto l’onore di poter visitare grazie ad Alessandro sono:

  • La Bottega dei Mascareri: di Sergio e Massimo Boldrin: il loro laboratorio si trova proprio prima del Ponte di Rialto ed è attivo dal 1984, al suo interno vengono prodotte maschere in cartapesta di vario tipo dalle più classiche alle più estrose come questa a forma di topo. La Bottega dei Mascareri è la prima che ha realizzato maschere basate su opere d’arte dell’artista Tiepolo.

  • Atelier Sogno Veneziano: all’interno di questa bottega super Smart che si trova vicino alla Chiesa di San Giovanni e Paolo avrai modo non solo di realizzare la tua maschera ma anche di sentirti un re o una regina per un giorno noleggiando l’abito dei tuoi sogni perché, come dicono loro, riprendendo una cit di William Shakespeare “Siamo fatti della  stessa sostanza dei sogni.”

Il Pantheon di Venezia

Un altro dei luoghi simbolo della città di Venezia è la Chiesa dedicata ai santi Giovanni e Paolo, nel sestriere Castello conosciuta dai veneziani anche come “Chiesa di San Zanipolo”.

La chiesa è stata realizzata tra il 1400 e il 1500.

Al suo interno raccoglie le tombe di alcuni tra i dogi veneziani e altri personaggi importanti vissuti tra 1200 e 1700 come l’artista Giovanni Bellini.

Questa chiesa di proprietà dei frati domenicani dal 1810 è stata nominata basilica minore, seconda a San Marco.

Si tratta di una basilica davvero grande, la sua particolarità è data dalla grande finestra gotica realizzata nel 1500 con vetro di Murano dal maestro vetraio Giannantonio Licinio da Lodi.

Un altro dei personaggi importanti, legati a questo luogo così speciale, è l’autore di quella che possiamo considerare come la prima guida all’Oriente: Il Milione

Sto parlando di Marco Polo

Lo scorso anno hanno trovato un antico manoscritto molto importante.

Questo ritrovamento ci fa capire che sono stati proprio i domenicani a tradurre il testo dal latino al veneziano

Questa traduzione è un’opportunità perché ha permesso di far conoscere il testo a più persone.

Oltre alla “Chiesa di San Zanipolo” altri luoghi che legano Marco Polo a Venezia sono la Calle Seconda del Milion e il Teatro Malibran che con delle targhe ricordano che in questi luoghi ha vissuto il celebre viaggiatore veneziano.

La Libreria Acqua Alta

L’ultimo luogo in cui voglio portarti oggi è un diventato molto famoso negli ultimi anni: la Libreria Acqua alta, una libreria molto particolare che ti consiglio di visitare perché é proprio una chicca.

E anche questo viaggio alla scoperta dell’anima di Venezia termina qui ma non è una fine è solo l’inizio.
Spero che questi luoghi li andrai a scoprire di persona con la guida di Alessandro, se ci andrai fammelo sapere.

 

Come sempre se questo articolo ti è piaciuto condividilo con chi ami e scrivimi nei commenti quali tra questi luoghi ti ha incuriosito di più.

Io ti aspetto su Instagram, Facebook e sul mio nuovo gruppo Telegram.

 

 

 

 

 

 365 total views,  1 views today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.